News da Napoli Calcio Webimmagine

31-10-2011 - 13:32

L'editoriale di NCW

 



“Provare per credere…”


“Provare per credere” era il motto di una nota azienda del nord che in realtà non ha più avuto grande successo… Se ci rifletto bene però i diritti d’autore sarebbero riconducibili a 2000 anni fa…l’apostolo Tommaso volle “provare per credere” mettendo le dita nelle ferite di Cristo.


Io preferirei cambiare il motto “aggiustandolo” per il mio Napoli in: “Provare per crederci”.


Provare ad essere più seri in tutte le partite, mettendo in campo la formazione migliore possibile, consapevoli che non tutti gli occupanti la panchina sono all’altezza dei titolari. Noi non siamo il Milan e nemmeno l’Inter, squadre piene zeppe di campioni.


Provare a vincere un campionato modesto, occasione unica che potrebbe non ripresentarsi a breve.


Provare ad approfittare del brutto periodo dell’Inter e della Roma, provare a tenere il ritmo del Milan e della Juve (squadra che pur stando in testa non mi fa alcuna paura), insomma provare a giocarcela veramente fino alla fine.


Tre sconfitte in nove partite sono molte, escludiamo la partita col Parma che nemmeno sapremo mai come abbiamo fatto a perderla, ma certamente le Verona e Catania bruciano, seppur maturate diversamente, a Verona il Napoli non è nemmeno entrato in campo e con il Catania con la formazione titolare da subito forse avremmo vinto.


Siamo un ottimo gruppo e probabilmente la prossima stagione qualcuno partirà a cominciare dall’allenatore.. perché allora non provare a crederci veramente?


Se ad inizio stagione si parlava di Champion’s solo per fare esperienza….ora sento dire che la priorità è la Champion’s dove obiettivamente ci sono squadre molto più attrezzate di noi…


Quando arriverà il nostro turno in Coppa Italia mi domando se giocheremo con la Primavera….


Io penso che i giocatori in forma si debbano far giocare…e casomai a risultato acquisito farli riposare…mi riferisco a Maggio, Campagnaro, Aronica…come si può pretendere che entrino in campo per risolvere la partita? Cavani che è quello che più si stanca durante la partita è forse quello che dovrebbe riposare, a prescindere dai gol, qui non si tratta di bocciarlo, si tratta solo di rendersi conto che sta facendo un lavoro enorme e da mesi non si ferma.


Fernandez lo vedremo in campo a Monaco e a Catania non ci è dispiaciuto, a differenza di Fideleff che alterna momenti alti a momenti di amnesia. Britos ha ricominciato ad allenarsi e siamo curiosi di capire se questo oneroso investimento sia valsa la pena.


Hamsik credo stia deludendo proprio nella stagione in cui non dovrebbe deludere; Lavezzi è sempre troppo tartassato ma un giocatore come lui è praticamente impossibile da rimpiazzare; Zuniga si mangia gol che manco un cieco a un centimetro dalla porta vuota sbaglierebbe.


Ora ci si è messo pure l’infortunio di Gargano da aggiungere a quello di Donadel. Dzemaili sta crescendo piano piano dimostrando di essere in grado di prendere in mano la squadra ma allo stesso tempo Santana (seppur elogiato da Mazzarri) non ci dà nessuna garanzia…


E in una stagione in cui De Sanctis è forse il migliore portiere della serie A insieme ad Handanovic bisogna “Provare per credere” che il sogno è ancora possibile


 


A cura di


malote

Commenti: Nessun commento presente.

Aggiungi commento:

Devi essere autenticato per inserire un commento